Licenziamenti in vista: il capodanno Flop di Milano genera le prime conseguenze sull’economia.

0
97

“Un’ondata di licenziamenti” potrebbe essere scatenata dalle cancellazioni negli alberghi della città a causa dell’aumento dei contagi provocato dalla variante Omicron. Questo l’allarme lanciato da Atr Milano, l’associazione degli albergatori milanesi in seno a Confesercenti.

“Capiamo la necessità delle ulteriori restrizioni per l’avanzata della variante Omicron – spiega il presidente di Tr, Rocco Salamone, il quale punta il dito contro il decreto festività – ma punire indistintamente vaccinati e non con la chiusura delle piazze e delle discoteche ci ha portato anche una prevedibile ondata di cancellazioni delle prenotazioni per il Capodanno: è abbastanza logico che togliendo alle persone la possibilità di festeggiare, queste poi preferiscano organizzarsi diversamente”.

Secondo i dati di Atr le cancellazioni nelle settimana del Capodanno a Milano hanno toccato una media vicina al 70%: si salvano solo gli hotel con ristorante che possono offrire cenone e pernottamento. Il nuovo decreto che estende il green pass rafforzato dal 10 gennaio a trasporti, hotel, fiere e congressi rende la situazione critica anche per i mesi a venire.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui